Daphne Caruana Galizia come Anna Politkovskaja: il denaro, il potere e il petrolio

È il 7 ottobre 2006 a Mosca e Anna sta rientrando a casa. Viene freddata nell'ascensore del suo palazzo, contro di lei esplodono subito quattro colpi di pistola. Il quinto colpo del killer è per la sua nuca, deve essere sicuro che muoia. L'ultimo articolo di Anna per Novaja Gazeta verrà pubblicato postumo ma incompleto, corredato da un … Leggi tutto Daphne Caruana Galizia come Anna Politkovskaja: il denaro, il potere e il petrolio

Il mistero della Voce: dall’enigma alla drammaturgia vocale

La soluzione dell’enigma e la contemplazione del mistero Da sempre sono stata affascinata dalla vita consacrata nelle sue forme più radicali tanto da essermi sentita, da giovane, vicina a fare una scelta di ascesi spirituale. Della forma monacale quello che più mi attraeva era la clausura e la possibilità che immaginavo il corpo potesse avere … Leggi tutto Il mistero della Voce: dall’enigma alla drammaturgia vocale

Mariangela Gualtieri è una delle donne più belle che io conosca

Se la bellezza è luce Mariangela Gualtieri è una delle donne più belle che io conosca. Ma non lo sa. Mi ha sempre folgorata la sua capacità di attraversare il mondo in silenzio, con umanissimo empatico distacco, quasi nascosta: un angelo etereo e insieme una contadina magica e idiota, con lo sguardo vigile e trasparente … Leggi tutto Mariangela Gualtieri è una delle donne più belle che io conosca

CreA(t)trici dell’Industria Culturale: Nina Vinchi

Chissà se Nina Vinchi si sarebbe mai aspettata di essere lei l’unico componente del magnifico terzetto dei creatori del Piccolo di Milano a presenziare all’inaugurazione del Teatro Strehler che corona, a cinquant’anni di distanza dalla nascita, la più fertile avventura teatrale del secondo Novecento italiano. È passata una vita intera da quando, ultima di cinque … Leggi tutto CreA(t)trici dell’Industria Culturale: Nina Vinchi

Enrico Ianniello scrive a Noemi: “Forza piccola, Napoli vuole rinascere con te”

Una lettera di Enrico Ianniello, scrittore e attore, per la piccola Noemi ferita durante la sparatoria dello scorso tre maggio tra Vico Polveriera e Piazza Nazionale a Napoli. Forza, Noemi. Se tu ce la fai, forse ce la può fare anche questa città.Se tu ce la fai, forse la Nuova Napoli che cerca di rinascere … Leggi tutto Enrico Ianniello scrive a Noemi: “Forza piccola, Napoli vuole rinascere con te”

CreA(t)trici dell’Industria Culturale: Loïe Fuller

L’evidenza o forse, più semplicemente, le abitudini di lettura dei dati del reale sembrano consegnarci un destino apparentemente non aggirabile per l’universo creativo femminile: ricevere occasioni di lavoro da chi detiene i mezzi produttivi, ossia – quasi sempre – dall’altra metà del mondo, dall’uomo. Questa breve serie di annotazioni periodiche si prefigge di offrire una … Leggi tutto CreA(t)trici dell’Industria Culturale: Loïe Fuller

Il Passo Furtivo del Grande Clandestino (Per Antonio Neiwiller)

Antonio Neiwiller nasceva il 9 marzo 1948. Ad omaggiarne oggi la memoria è Enzo Moscato. "e Budda, Confucio, Siddarta-Neiwiller, Neiwiller, / ottuplice sentiero grasso-radioso, / ottuplice anemic-berlin dada-cinema, / teatro e vita, av-vita, / titanic(i) foglietti controvento, / tibetani,titanic(i) voti..." (Mal-d'-Hamlé statio d'eloquio quarta-bis, 1994) Ogni volta che col pensiero vado ad Antonio, a Tonino, … Leggi tutto Il Passo Furtivo del Grande Clandestino (Per Antonio Neiwiller)

Di quel punto però io so: fu speciale, perché trovai insieme un maestro e un padre (Per Pasolini)

Il 5 marzo 1922 nasceva Pier Paolo Pasolini. Ad omaggiarne oggi la memoria è l'attore e autore Maurizio Donadoni che nel 1986 vinse il Premio speciale IDI per la sua interpretazione di Jan in “Bestia da Stile” ed il premio Ubu come miglior giovane attore. Il maestro appare quando, consapevole o meno, l’allievo è pronto. … Leggi tutto Di quel punto però io so: fu speciale, perché trovai insieme un maestro e un padre (Per Pasolini)

La notte prima della prima di Elena Arvigo

Dal 1 al 31 marzo il Teatro di Roma propone una Trilogia dedicata all'attrice Elena Arvigo: sul palcoscenico del Teatro Torlonia tre spettacoli intensi e vibranti. Da 4:48 Psychosis di Sarah Kane, passando per Il dolore della scrittrice francese Marguerite Duras, fino ad Una ragazza lasciata a metà dell’irlandese Eimear Mcbride. Tre ritratti appartenenti a periodi e tempi diversi e lontani tra loro, ma tutti densi di vita che una attrice … Leggi tutto La notte prima della prima di Elena Arvigo