Miele, l’opera prima di Valeria Golino che interroga la morte per sapere della vita

“Thou know’st ‘tis common; all that lives must die,Passing through nature to eternity.”  Queen Gertrude – Act I Scene II – Hamlet, William Shakespeare Irene non è solo Irene. Lei è anche Miele: un angelo preciso e rigoroso che appronta la morte per i malati terminali stanchi di sopravvivere. Vecchi o giovani, tutti trovano conforto nell’amaro … Leggi tutto Miele, l’opera prima di Valeria Golino che interroga la morte per sapere della vita

Mauro Vecchi: con le mie immagini cerco l’epifania dell’inattuale

Mauro Vecchi nasce a Parma nel 1963 dove frequenta l’Istituto d’Arte. Nel 1983 collabora con Bonvi e durante gli Anni Ottanta con le riviste “Zut” e “Comic art” impegnato anche come illustratore per riviste di moda a tiratura nazionale. Negli Anni Novanta collabora con le edizioni “Panini” e con la casa editrice “Universo”. Pubblica storie a fumetti per le riviste … Leggi tutto Mauro Vecchi: con le mie immagini cerco l’epifania dell’inattuale

8 domande a Igort (presentato da Valeria Golino) su 5 è il numero perfetto

2 settembre 2019. Valeria Golino, attrice protagonista, e Igort, regista, sono al cinema Galleria di Bari per presentare “5 è il numero perfetto”. È settembre, pioggia incerta, caldo umido certo, la sala ospita spettatori accaldati che attendono di vedere sullo schermo come il fumettista ha trasformato il suo personaggio di carta bicromo. Chiedo a Valeria … Leggi tutto 8 domande a Igort (presentato da Valeria Golino) su 5 è il numero perfetto

Perché così cattivi con gli alberi? Quello che raccontano del mondo i boschi feriti del Trentino

Perché così cattivi con gli alberi? / Coi tronchi tremanti che avanzano a quattro zampe, / con le foglioline malate che vi leccano le mani, / coi ramoscelli scodinzolanti? / Oh, non dico che la vita sia sempre la marcia nuziale di Mendelsshon, / ma la colpa non è degli alberi. Angelo Maria Ripellino, 28., … Leggi tutto Perché così cattivi con gli alberi? Quello che raccontano del mondo i boschi feriti del Trentino

Chi è sopravvissuto a Pasolini? La Macchinazione di David Grieco torna al cinema in Francia dal 21 agosto 2019

“Il corpo (ogni corpo), coperto di croste ed eternamente crocifisso, / (non c’è niente da fare!) è preso per scherzo; / è una cosa privata su cui è bene sorvolare, tacere / – o, appunto, solo scherzarci su, nelle more” Pier Paolo Pasolini, 1971 Il nostro tempo non è un tempo in cui è più … Leggi tutto Chi è sopravvissuto a Pasolini? La Macchinazione di David Grieco torna al cinema in Francia dal 21 agosto 2019

A La Maddalena il festival La valigia dell’attore: 25 anni senza e con Gian Maria Volonté

Per prima cosa, quegli occhi. Quegli occhi capaci di aggrapparsi alle cose e alla verità come solo un intellettuale può: con ostinazione e con passione. Per prima cosa, quegli occhi, gli occhi di Gian Maria Volonté che saettano dallo schermo o dalla carta patinata, occhi che non spiano ma che guardano davvero, fino in fondo. … Leggi tutto A La Maddalena il festival La valigia dell’attore: 25 anni senza e con Gian Maria Volonté

Raccogliere e Bruciare (Ingresso a Spentaluce): Moscato tradisce e re-inventa Spoon River

"Raccogliere e Bruciare" di Enzo Moscato è andato in scena dal 9 all'11 giungo al Teatro Galleria Toledo in occasione del Napoli Teatro Festival Italia 2017. Neapolis diventa Spentaluce, cenere e lapilli dopo l'ultima eruzione del Vesuvio ed Enzo Moscato trad’inventa (tradisce, inventa, ma conserva, raccoglie e plasma come un demiurgo veramente ispirato) l'antologia di … Leggi tutto Raccogliere e Bruciare (Ingresso a Spentaluce): Moscato tradisce e re-inventa Spoon River

L’impero della polvere: riti di passaggio tra colpe e rimozioni

Non ci sono dubbi: L’impero della polvere (La nave di Teseo, 2019) di Francesca Manfredi è uno dei testi sintomatici, anche se non sistemici, della nostra contemporaneità. Se Ammaniti ha costruito Il Miracolo sulla visione (e sui relativi effetti di quella visione filtrata dal mezzo cinematografico) di una Madonna che piange sangue, Francesca Manfredi fa … Leggi tutto L’impero della polvere: riti di passaggio tra colpe e rimozioni

Andrea Renzi: il Teatro è questione di magnifica e dolcissima ossessione

© Gianni Fiorito A quattordici anni ha incontrato il Teatro a Napoli. È socio fondatore delle Compagnie Falso Movimento e Teatri Uniti, l’innamoramento con l’altrove è vivo e appassionato, si percepisce dal suo racconto. Andrea Renzi ha alle spalle un solido percorso di attore e regista, ora si trova a Pistoia «Sono al Festival Dialoghi … Leggi tutto Andrea Renzi: il Teatro è questione di magnifica e dolcissima ossessione

L’acrobata di Laura Forti: quando narrare è resistere

Walk with the dreamers, the believers, the courageous, the cheerful, the planners, the doers, the successful people with their heads in the clouds and their feet on the ground. Let their spirit ignite a fire within you to leave thus world better than when you found it.Wilfred Arlan Peterson L’Acrobata di Laura Forti (Giuntina, 2019) … Leggi tutto L’acrobata di Laura Forti: quando narrare è resistere