Conversazioni, Irene Gianeselli

Una Conversazione impossibile con Elsa Morante

Il 2 aprile 2020 nell'ambito della quarta edizione di Conversazioni - La letteratura è di scena (progetto dell'Associazione culturale Felici Molti, in collaborazione e con il sostegno di Apulia Film Commission, della Regione Puglia e della Mediateca Regionale Pugliese) l'attrice Iaia Forte avrebbe proposto al pubblico della Mediateca Regionale Pugliese di Bari la sua lettura… Continue reading Una Conversazione impossibile con Elsa Morante

Anton Giulio Mancino, Cinemà, Polytropon

In memoria di Alfonso Marrese: l’uomo che creò la Mediateca Regionale Pugliese di Bari

Lo spessore di Alfonso Marrese, scomparso lo scorso 24 ottobre a Bari all’età di ottant’anni, lo si comprende meglio se lo si colloca dentro e oltre il perimetro della critica cinematografica. Della sua funzione all’interno del Sindacato Critici Cinematografici occorre tener conto, ma guai a separarla dal ruolo attivo svolto dentro le istituzioni, stabilendo così… Continue reading In memoria di Alfonso Marrese: l’uomo che creò la Mediateca Regionale Pugliese di Bari

Chièdiscena, Polytropon

La letteratura è di scena: in Mediateca Regionale Pugliese i Felici Molti creano una comunità per Morante, Pasolini e i maestri

La terza edizione di "Conversazioni - La letteratura è di scena", progetto ideato e organizzato dall'Associazione culturale Felici Molti ha riscosso un solido successo di pubblico per tutti e cinque i giorni di incontri e proiezioni pomeridiane e spettacoli serali, dal 16 al 20 settembre in Mediateca Regionale Pugliese a Bari. «Fondamentale - spiega la… Continue reading La letteratura è di scena: in Mediateca Regionale Pugliese i Felici Molti creano una comunità per Morante, Pasolini e i maestri

Lettera22, Polytropon

Nel segno delle intersezioni: dal 18 al 30 marzo torna il Festival delle Donne e dei Saperi di Genere tra Puglia e Basilicata

Bisogna dire che non c’è una differenza dei sessi, ma c’è innanzitutto e sempre il sesso che si differisce. E il sesso che si differisce deve essere pensato come rapporto, non perché consista in un rapporto con questo o con quello (per esempio, un altro sesso), ma in quanto esso stesso è il rapporto, cioè… Continue reading Nel segno delle intersezioni: dal 18 al 30 marzo torna il Festival delle Donne e dei Saperi di Genere tra Puglia e Basilicata

Cinemà, Irene Gianeselli, Polytropon

La seconda edizione della rassegna in memoria di Vito Attolini: Sotto il segno del film si conclude a gennaio 2019

La Fondazione Apulia Film Commission e il Gruppo Puglia del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani (SNCCI) ricordano il compianto collega Vito Attolini, venuto a mancare l'11 dicembre 2017, con la seconda edizione della rassegna “Vito Attolini, sotto il segno dei film”: sei proiezioni a ingresso libero, dall’ 11 dicembre 2018 al 28 gennaio 2019 presso… Continue reading La seconda edizione della rassegna in memoria di Vito Attolini: Sotto il segno del film si conclude a gennaio 2019

Cinemà, Irene Gianeselli, Polytropon

La prima edizione di Sotto il segno del film, la rassegna in memoria di Vito Attolini

Il decano dei critici cinematografici pugliesi Vito Attolini si è spento l’11 dicembre 2017, all’età di ottantasei anni. Firma storica de La Gazzetta del Mezzogiorno è stato un grande divulgatore di cinema, docente e organizzatore di rassegne, animatore di circoli e per lungo tempo fiduciario regionale per la Puglia del SNCCI (Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani).… Continue reading La prima edizione di Sotto il segno del film, la rassegna in memoria di Vito Attolini

Anton Giulio Mancino, Cinemà, Polytropon

Il cinema e la vita secondo Vito Attolini

Quando ripenso a Vito Attolini, il vortice dei ricordi prende il sopravvento. Gli aneddoti non si contano. Ma mi piacerebbe cominciare da uno che non lo riguarda direttamente e che mi ha suggerito lo spunto di questo ricordo che va a sommarsi ai precedenti, dovuti. A un anno dalla sua scomparsa.  Dunque, l’aneddoto di cui… Continue reading Il cinema e la vita secondo Vito Attolini